logo castello

Piazza Roma, 1 - 23030 Castello dell'Acqua (SO)
P.iva 00097770143 - C.F. 80001970146
C.u. UFG5W3 - Tel. 0342482206
Pec. comune.castellodellacqua@pec.regione.lombardia.it
Mail: info@comunecastellodellacqua.gov.it

Le chiese

CHIESA PARROCCHIALE (Chiesa di San Michela Arcangelo)

Situata a 664 m.s.l., nel centro del paese questa enorme Chiesa è facilmente individuabile da chi percorre la SS38. Per arrivare alle origini di questa Chiesa bisogna risalire al lontanissimo 1427 quando fu eretta a parrocchia. Nei pressi della Chiesa, ovvero sull'atrio della Casa parrocchiale, vi è una scritta che ricorda molto bene l'evento e che si consente di avere una data ben precisa di nascita: 20 settembre 1427.

Nel 1688 si susseguirono gravi episodi, lunghi periodi di carestia che misero a dura prova la fede della popolazione. Nonostante tutto, nessuno si scoraggiò e seppur provati dagli eventi si misero all'opera e riedificarono la Chiesa Parrocchiale, la quale nel 1780 circa, ricevette la consacrazione. Furono poi apportate due grandi opere di restauro, nel 1888 prima e nel 1992 poi, senza però cambiare il suo aspetto originario. Ancora oggi è infatti possibile vedere l'antico ossario situato sulla sinistra della chiesa e all'interno, si trovano ancora le antiche balaustre e gli inginocchiatoi. È possibile trovare al suo interno scritte risalenti al XVII-XVIII secolo. Fuori dall'ingresso principale, nel 2000, è stato posato sulla pavimentazione un bellissimo mosaico in onore del giubileo. Il S. Patrono di celebra solennemente il 29 settembre.

CHIESA DI SAN GIUSEPPE

Situata in Via Nesina le sue origini sembra risalgano a fine 1600 inizio 1700, come indica la targa posta in onore di S.Giuseppe datata 1668, che va ad ornare l'elegantissimo portale in legno. Si raggiunge salendo da una lunga scala ed è circondata da rigolgiosa vegetazione e da meleti.

Al suo interno sopra l'altare è stata di recente riposizionata una pala risalente al XVII secolo raffigurante la Sacra Famiglia. Il S. Patrono di celebra il 19 marzo.

Appena sotto il timpano della facciata, si nota un singolare mascherone in stucco: l'invidia. Le contrade ad est della Val Piccola reclamavano il privilegio, offrendo una zona più esposta al sole, ad ospitare la chiesa parrocchiale. Le contrade ad ovest, opponendo la loro storia testimoniata dal castello medioevale, la spuntarono e fu la chiesa di San Michele, collocata al centro, a divenire chiesa parrocchiale. In contrada la presero male, fecero la loro chiesa per evitare di andare a funzioni in zona avversa e la corredarono da questa enorme faccia con la lingua fuori che, in segno di spregio e di burla guarda verso le contrade avverse. Da che parte sia l'autentica invidia, non è dato sapere...

CHIESA DI SAN GIOVANNI BATTISTA

Costruita nel XVIII secolo e restaurata negli anni 90, è collocata nell'omonima via, tra le contrade Piano e Sondi. La sua bellissima costruzione in sasso a vista e la suggestiva collocazione in mezzo alla natura, la rendono luogo caratteristico, scelto per celebrare matrimoni. Sull'altare è appesa una grande tela raffigurante la Madonna con il bambino e S. Giovanni Battista. A fianco della chiesa vi è un lazzaretto al XVII secolo. Il S.Patrono si celebra il 24 giugno.

CHIESA DI SAN FRANCESCO

Situata in località Luviera, non ha data ben precisa di costruzione, anche se probabilmente risale al XVII secolo. Sul portale in pietra c'è la scritta “TEM PLUM DIVO FRANCESCO DICATUM – 1674”. All'interno della Chiesa ci sono 3 altari: quello di sinistra, dedicato alla Madonna del Buon Consiglio (di cui si celebra anche la festa in onore); sull'altare maggiore è raffigurato S. Francesco che riceve le stimmate (pala risalente XVII secolo), infine sull'altare di destra è raffigurato un bellissimo dipinto in cui Gesù consegna le chiavi a S. Pietro. Il S. Patrono si celebra il 4 ottobre.

CHIESA DI SANT'ANTONIO

Situata in Tizzone è la Chiesa posta più in alto del paese (a circa 80m s.l.m). Viene usata di rado proprio per la sua collocazione e per la pochissima gente che ancora abita in contrada. Anche questa chiesa risale al XVII secolo. Il S. Patrono di celebra il 13 giugno.

CHIESA DELLA MADONNINA

Situata in Via Fazzinelli, col suo originale colore roseo è dedicata alla Madonna Immacolata. Il S. Patrono si celebra l'8 dicembre.

Comune Castello dell'Acqua

Seguici anche su:

Collegamenti rapidi

Orari di apertura

  • da Lunedì a Sabato
  • 08.30 - 12.00
  • Mercoledì
  • 13.00 - 16.30