logo castello

Piazza Roma, 1 - 23030 Castello dell'Acqua (SO)
P.iva 00097770143 - C.F. 80001970146
C.u. UFG5W3 - Tel. 0342482206
Pec. comune.castellodellacqua@pec.regione.lombardia.it
Mail: info@comunecastellodellacqua.gov.it

Il sentiero etnografico

Punti di interesse:
lcontrade caratteristiche, Pila, Mulino, Fucina.
Difficoltà: escursionistica
Dislivello: 304 metri
Tempo di percorrenza:
Fucina Cavallari (384 m.)
Nesina (579 m.) h. 0,45
Paiosa (690 m.) h. 1,30
Cortivo (460 m.) h. 2,00
Le Pile (504 m.) h. 2,30
Fucina Cavallari (384 m.) h. 3,00
Periodo consigliato: da marzo a ottobre

sentiero etno

IL PERCORSO

E' un percorso unico dal punto di vista etnografico che offre la possibilità di immaginare come fosse, fino agli anni '50, l'economia rurale di autosufficienza. Si possono ammirare i numerosi mulini dove venivano macinati i cereali, la Pila dove si battevano le castagne e la "Grat" dove venivano poste a seccare, la fucina nella quale venivano forgiati gli attrezzi metallici, i forni per la cottura del pane presenti in tutte le contrade, i frantoi dove si produceva l'olio per combustione.
I boschi erano coltivati a selva per lo sfruttamento del legname, per la produzione di castagne e per avere pascolo per il bestiame. Fino a cinquant'anni fa il paesaggio era molto meno boschivo e più aperto, coltivato a cereali e con molte vigne per la produzione del vino.
Il percorso parte dal sentiero in contrada Cavallari e, salendo, entra in un bosco molto umido costituito da castagno, tiglio, frassino, orniello, sambuco, betulla, pioppo e sorbo. Seguendo le indicazioni si arriva ad un frutteto abbandonato e sulla sinistra si prosegue fino ad incontrare la contrada Nesina.

Lungo il sentiero si scorge la Chiesa di San Giuseppe, accompagnata da suggestivi frutteti e vigneti. All'altezza della fontana il sentiero prosegue fino a Paiosa, posta in un punto panoramico. Il percorso segue per un breve tratto la mulattiera che entra in Val Malgina per poi scendere alla contrada dell'Albert dove si trovano la Pila e il Mulino. Si scende verso Cortivo dove si incontrano ancora due mulini, uno per la segale e uno per il grano saraceno. Si prosegue per circa duecento metri lungo la carrozzabile che porta a valle e da qui un sentiero taglia lungo i prati fino ad arrivare alla contrada delle Pile. Attraversata di nuovo la strada, un sentiero scende fino al fondovalle dove si ritorna al punto di partenza passando per la fucina Cavallari.

Comune Castello dell'Acqua

Seguici anche su:

Collegamenti rapidi

Orari di apertura

  • da Lunedì a Sabato
  • 08.30 - 12.00
  • Mercoledì
  • 13.00 - 16.30